Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Prestiti e Fidi Pos, la Confcommercio sceglie la Bcc di Gradara per aiutare i suoi associat

Leggi

Accordo BCC di Gradara e Confcommercio Pesaro e Urbino

Leggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

L'aula "Angelini" con dieci ritratti domani diventerà la Sala delle Donne

LA MOSTRA PESARO La sala "Angelini" della Provincia diventerà anche "Sala delle Donne", con una mostra permanente di 10 ritratti di figure femminili del territorio provinciale che hanno lasciato un segno anche a livello nazionale, eseguiti da altrettante artiste contemporanee. Il progetto, nato dalla collaborazione tra Terziario Donna di Confcommercio e la Provincia, si concretizzerà domani alle 11.45, in viale Gramsci 4 con l'inaugurazione della "Sala delle Donne" e della mostra.

All'incontro, aperto al pubblico, interverranno il presidente della Provincia Daniele Tagliolini,la consigliera di parità della Provincia Romina Pierantoni, la presidente di Terziario Donna Pesaro e Urbino Patrizia Caimi e la dirigente "Contrasto alla violenza di genere e terzo settore" della Regione Marche Paola Mazzotti, moderati dalla giornalista Emanuela Rossi.


Le 10 donne a cui è stato fatto omaggio sono

Renata Tebaldi (ritratta da Fernanda Paianini), Battista Sforza (ritratta da Mara Pianori), Nori De' Nobili (ritratta da Deborah Coli), Adele Bei (ritratta da Maruska Berti), Sveva di Montefeltro (Beata Serafina, ritratta da Anna Rosa Basile), Maria Luisa Bonelli (ritratta da Nadia Ugolini), Vittoria Mosca Toschi (ritratta da Rossella De Stefani), Sandra Barba Mondaini (ritratta da Paola Mainardi), Sara Levi Nathan (ritratta da Romina Tummolo), Sparta Trivella (ritratta da Marta Casagrande).

«L'idea di una Sala delle Donne- spiegala presidente Patrizia Caimi - è nata dalla nostra associazione per ricordare le donne nate nella provincia di Pesaro e Urbino che hanno illuminato un determinato periodo storico con la loro personalità e le loro azioni. Volevamo dare visibilità ed uno spazio significativo per tramandarne la memoria ed essere da esempio e stimolo perle donne di oggi. Al tempo stesso, affidando a 10 artiste le immagini già note per una reinterpretazione,abbiamo dato risalto anche alla creatività e al genio femminile del nostro territorio». «Con il presidente Tagliolini -spiega Francesca Paolucci -abbiamo accolto favorevolmente la proposta di Terziario Donna, considerandola un contributo significativo verso donne coraggiose, distintesi per i loro talenti e le loro scelte di vita. Ce ne sono tante anche oggi, l'augurio e la speranza è che vengano riconosciute le stesse qualità attribuite agli uomini ed offerte le medesime opportunità»

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

#Conforzaecoraggio

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies