Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Convenzioni

Associati e Viziati con le convenzioni ConfcommercioLeggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Chiama…ci siamo! 377/3884391 servizio di supporto psicologico

Leggi

Il turista straniero tornerà ma gruppi solo a settembre

Fiducioso Cecchini, presidente provinciale di Federalberghi

C'è davvero tanta voglia di vacanza. Numerose le chiamate che stanno arrivando per informarsi e fermare una prenotazione. Non sempre però arriva la conferma perché ancora c'è titubanza e insicurezza. A parlarne è Luciano Cecchini presidente Albergatori Fano Confcommercio e Federalberghi provinciale. «Sicuramente riscontriamo tantissima voglia di andare in vacanza e le telefonate sono tante, ma in molti non si fidano di confermare la prenotazione perché ancora incerti su come evolverà la situazione seppure i segnali di miglioramentoci sono». L'allentamento delle restrizioni comunque fa ben sperare soprattutto peri mesi più caldi e centrali dell'estate. A salvare il periodo attuale sono state le manifestazioni sportive.

Il polso della situazione Il tempo ancora incerto non fa al momento decollare la stagione balneare ma è questione di giorni. Chi chiama sono turisti italiani mentre gli stranieri arriveranno da settembre. Parliamo di gruppi che si muovono con tour operator. «Si sta muovendo qualcosa per il mese di settembre - continua Cecchini - abbiamo in particolare contatti con un'agenzia tedesca perché per fortuna nonostante le incertezze della gestione di questa fase per gli stranieri il Belpaese è sempre un forte attrattore turistico». Inutile negare che il turismo in provincia e soprattutto per gli alberghi della costa è di tipo balneare almeno all'80%; tuttavia il restante 20% non disdegna la cultura, l'entroterra o magari raggiunge il nostro territorio perché ha amici o conoscenti. Tuttavia sempre più spesso dopo la spiaggia sempre più clienti vanno alla scoperta dell'entroterra «Da anni ormai come Confcommercio promuoviamo tutti gli aspetti del territorio perché in vacanza si deve stare bene sotto tutti i punti di vista». Così ecco gli itinerari dedicati alla gastronomia (oramai storici) poi quelli della bellezza, quelli dedicati all'archeologia e alla religione in una provincia che offre davvero di tutto. Se le prenotazioni arriveranno e la voglia di vacanza c'è per gli albergatori resta però il problema di trovare il personale stagionale perché in molti preferiscono restare disoccupati e avere così il reddito di cittadinanza. Tuttavia ci sono anche delle eccezioni e grazie alla Dedalo Fano gli albergatori possono avere un aiuto per far incontrare la domanda con l'offerta. «Già da alcuni anni collaboriamo con questa cooperativa che seleziona dei ragazzi in vista della stagione estiva; già da marzo ad aprile si attivano e grazie ad alcuni workshop preparano i vari candidati ai diversi ruoli negli alberghi così che per noi la scelta è più rapida e possiamo pensare al resto del lavoro».

Personale vaccinato Il personale poi sarebbe bene sia tutto già vaccinato «vedo che al momento le vaccinazioni stanno procedendo a buon ritmo, è un bene che anche i giovani si vaccinino mentre ho più dubbi che il servizio del vaccino in vacanza abbia successo. Il cliente non vorrà rischiare la possibilità di prendersi la febbre mentre è in villeggiatura. Ad ogni modo se dall'alto decideranno di attivare il servizio ci adegueremo sarà una possibilità in più per chi vuole, fornire servizi al cliente in fondo fa parte del nostro lavoro».


Dal Corriere Adriatico

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies