Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

35 anni di buona cucina e bellezze del territorio

La manifestazione avrà inizio il 7 aprile 2018Leggi

Prestiti e Fidi Pos, la Confcommercio sceglie la Bcc di Gradara per aiutare i suoi associat

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Convenzioni

Associati e Viziati con le convenzioni ConfcommercioLeggi

BANCOMAT L'obbligo slitta al 30 giugno

Approvato dal Senato un emendamento al decreto legge Milleproroghe. Lo slittamento viene previsto "al fine di consentire alla platea degli interessati di adeguarsi all'obbligo di dotarsi di Pos"

Appena pubblicato sulla Gazzetta (GU Serie Generale n.21 del 27-1-2014) il decreto che obbliga professionisti e imprese ad accettare i versamenti tracciati, subisce già le prime modifiche.
L'Aula del Senato ha approvato infatti l'emendamento della Commissione Affari Costituzionali al Dl milleproroghe che proroga al 30 giugno 2014 l'obbligo di accettare pagamenti con il bancomat per le transazioni sopra i 30 euro per commercianti e professionisti. Commercianti e professionisti avranno 6 mesi di tempo in più prima di dover accettare per legge il pagamento con la moneta elettronica. Lo slittamento, si legge nell'emendamento, viene previsto "al fine di consentire alla platea degli interessati di adeguarsi all'obbligo di dotarsi di Pos". Il decreto è stato approvato con 134 voti a favore, 60 contrari e 36 astenuti. Il testo passa ora alla Camera.

Oltre alla proroga forse sarebbe stato opportuno anche prevedere norme che regolamentassero il
rapporto Impresa-Istituto di Credito considerando che l'obbligo di dotarsi di POS non sarà certamente concesso a titolo gratuito dalle Banche (ndr).

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

#Conforzaecoraggio

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies