Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Bando ISI INAIL 2019

Leggi

Confcommercio e Creval si uniscono per sostegno del territorio

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Bocca Trabaria: pronti ad aprire un contenzioso con vertici Anas

Passo di Bocca Trabaria è chiuso da marzo 2018. I danni per le imprese, il turismo, il commercio ed il mondo produttivo sono incalcolabili. «Tra la chiusura del Passo e la trentennale farsa della Fano - Grosseto (e quindi del traforo della Guinza) - sottolinea un combattivo Amerigo Varotti, direttore Confcommercio - una intera comunità è stata costretta all'isolamento anche per la concomitante apertura della Quadrilatero che ha facilitato gli spostamenti verso il sud della Regione. Purtroppo abbiamo vissuto un anno fatto di promesse non mantenute».

Le date da ricordare L' Anas prima aveva garantito l'apertura per l'estate 2018, poi per novembre, poi per aprile (certamente per le festività pasquali), «poi per il 1' maggio. Ora viene garantito (ci crediamo?) per il 15 maggio. Una presa in giro colossale - continua Varotti - per amministratori, imprese e associazioni che hanno sollecitato, scritto, chiesto aiuto alla politica, incontrato l'Anas... Ma la realtà è stata sempre un solenne schiaffo, una grande presa per i fondelli. I troppi inchini e salamelecchi all'Anas non hanno prodotto nulla se non la riconferma di uno strapotere inconcludente. Probabilmente - conclude Varotti - una volta riattivata la circolazione e tolto dall'isolamento tutto l'Alto Metauro sarà il caso di aprire un contenzioso con l'Anas per un equo risarcimento dei danni causati all'intera Comunità». Una considerazione quest'ultima che va ripetendo il giovane Ettore Gabellini, candidato sindaco per Borgo Pace/Lamoli. «Apprezziamo con soddisfazione che da ultimo si sono aggiunti alla protesta la Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio e Confindustria, anche se il loro intervento ci sembra in ritardo, ma questo almeno ci conforta perché dimostra, ancora una volta, che le nostre preoccupazioni - conclude Gabellini - erano giuste. Una brutta pagina. E' mancato un presidio forte su Anas. La lista da me capeggiata, ha una promessa da realizzare, quella che ci vedrà, come amministrazione subentrante all'attuale, aprire un contenzioso legale con Anas».

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies