Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Una rete per valorizzare le Marche: Confcommercio Pesaro Urbino incontra Regione e Fipe

Leggi

Fano Grosseto, novità per completamento. Confcommercio Marche Nord: “Ottimo lavoro di squadra\"

Leggi

Confcommercio Marche Nord e Regione: tavolo di lavoro per lo sviluppo del territorio

Leggi

Turismo, Confcommercio Marche Nord: «Al fianco di imprese e operatori con servizi e promozione»

Leggi

Bronzi tra i bronzi: a Pergola la mostra di Van der Haan

Bronzi tra i bronzi: a Pergola la mostra di Van der Laan In occasione dei 75 anni dal ritrovamento del gruppo scultoreo, tante iniziative al museo e non solo PERGOLA Nell'ambito delle iniziative organizzate per il 75esimo anniversario del ritrovamento dei Bronzi dorati, su organizzazione di Confcommercio Marche Nord, col patrocinio dell'amministrazione comunale, si inaugura domani alle 10 al museo che custodisce il prezioso gruppo equestre, la mostra 'Imperatori romani in bronzo'. Le opere della rassegna, curata da Wijnand Luttikholt (cittadino dei Paesi Bassi che da molti anni gestisce un agriturismo a Pergola), sono del noto scultore olandese Wil van der Laan.

Orari di apertura dalle 10 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 18,30, dal martedì alla domenica. Nei mesi di luglio e agosto visite anche il lunedì. La mostra, fino al 24 ottobre, è composta da sei meravigliose recenti opere di Van der Laan.

Cinque teste in bronzo di altrettanti imperatori romani: Augusto, Marco Aurelio, Adriano, Traiano e Nerone; più il dittatore Giulio Cesare a cavallo, realizzato in bronzo laminato d'oro, ispirato, sia nei materiali che nelle fattezze al cavaliere delle celebri statue rinvenute nel territorio pergolese. «Grazie a Wijnand Luttikholt conoscevo già i Bronzi dorati di Pergola e durante il lockdown mi è venuta l'idea di creare un mio gruppo bronzeo - svela l'artista olandese - dando vita ad un collegamento con questa città». Un 'incontro' quello tra Pergola e le creazioni di questo scultore, che il sindaco Simona Guidarelli e il direttore di Confcommercio Amerigo Varotti definiscono «un'ulteriore opportunità di promozione del nostro territorio». La scelta di effettuare domani il taglio del nastro non è casuale. Era, infatti, il 26 giugno (del 1946) quando i fratelli Pietro e Giuseppe Peruzzini rinvennero, durante dei lavori di scavo nei pressi della loro casa colonica in località Santa Lucia di Calamello, a Cartoceto, le statue.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies