Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Premio Antiracket al Procuratore Gratteri e riconoscimento ai Maestri del Commercio

Leggi

Nuove linee guida in Gazzetta Ufficiale, le novità per i Pubblici Esercizi

Leggi

Una rete per valorizzare le Marche: Confcommercio Pesaro Urbino incontra Regione e Fipe

Leggi

Pasqua, Confcommercio Marche Nord: ‘Week-end sold-out. Segnali positivi dai territori’

Leggi

Fase 2: nuovo DPCM

Le scadenze: 4 maggio le aziende, 18 maggio negozi, musei e cantieri privati, l’1 giugno bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici.

Il calendario illustrato dal presidente del Consiglio prevede che già da questa settimana ripartano le aziende industriali e produttive, che esportano all’estero, dalla manifattura alle costruzioni e anche il commercio all’ingrosso relativo a queste filiere e i cantieri privati.

In tutte le riunioni il presidente del Consiglio ha raccomandato il rispetto rigoroso dei protocolli di sicurezza.

Inoltre ci si potrà spostare all’interno della propria regione di residenza, si potrà anche andare al mare o in montagna ma da soli ed esclusivamente per fare attività motoria. E sarà sempre consentito «il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza». Ma gli incontri tra persone dovranno essere limitati ai «familiari stretti».

Rimane in vigore il «divieto di assembramento».
Per tutto il resto bisognerà attendere fino al 18 maggio.

Mentre Conte si augura che bar, ristoranti e negozi per la cura personale come parrucchieri, barbieri, centri estetici e massaggi possano ripartire l’1 giugno.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies