Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Bando ISI INAIL 2019

Leggi

Prestiti e Fidi Pos, la Confcommercio sceglie la Bcc di Gradara per aiutare i suoi associat

Leggi

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

Confcommercio e Creval si uniscono per sostegno del territorio

Leggi

Confcommercio e Comune: patto per via San Francesco

Il 25 incontro su come rilanciare una delle porte d\'ingresso del centro dopo il fuggi-fuggi delle attività

Su via San Francesco c ë bisogno di un patto tra Comune e commercianti dato che luci e nuova pavimentazione non bastano. Venerdì 25 ottobre è fissato un incontro in Municipio tra l\'assessore Riccardo Pozzi e la Confcommercio, è stato lo stesso segretario comunale della Confcommercio, Davide Ippaso, ad anticiparlo sabato scorso agli Stati Generali del Turismo.

Una questione, quella del rilancio della strada tra i principali punti di accesso al centro storico che sta particolarmente a cuore a Ippaso. Le proposte Nonostante la riqualificazione con il tempo sotto i rinnovati portici hanno chiuso negozi, attività e banche.

«Quella è una via di passaggio e non di passeggio - dice Ippaso - Nonostante sia stata fatta la ristrutturazione del porticato e dei marciapiedi, la gente continua a camminare sulla strada strada. E sotto il porticato non ci passa nessuno. Negli ultimi mesi due attività commerciali hanno chiuso, siamo preoccupati per questa via, che bisogna valorizzare anche con eventi». Ma le zone neglette del centro storico sono diverse nell\'elenco di Ippaso: «Bisogna lavorare sulle vie secondarie. A partire da via Giordano Bruno, che speriamo recuperi nel momento in cui ci sarà la ristrutturazione del San Domenico».

E ancora: via Zongo, via Sabbatini, via Castelfidardo. Il segretario Confcommercio torna anche sulle critiche che aveva mosso, insieme alla Confesercenti, al festival della Pizza Rossini, ovvero dislocare il festiva non solo in piazza del Popolo ma anche in altri slarghi come piazzale Collenuccio, piazzetta Mosca e ancora piazza Lazzarini e piazzale Matteotti: «Un modo per far girare in tutto il centro chi voleva gustarsi un trancio di Rossini. Basta usare piazza del Popolo perle bancarelle alimentari: potrebbero essere posizionate in altre zone». Infine uno sguardo rivolto al Natale, che potrebbe essere l\'occasione giusta per estendere il format oltre piazza del Popolo: «Il pacchetto di eventi natalizi sarebbe l\'occasione giusta per testarlo, ma è difficile riuscire a rendere una via luminosa solo con le luminarie, se poi le luci dei negozi sono spente».

La proposta, già illustrata all\'assessore Pozzi è quella delle vie del Gusto: in via Bruno la strada del tartufo, le vie Zongo e Sabbatini dedicate ai formaggi, lungo il corso XI Settembre la via del vino.


da Corriere Adriatico 15.10.2019 di Thomas Del Bianco

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies