Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

35 anni di buona cucina e bellezze del territorio

La manifestazione avrà inizio il 7 aprile 2018Leggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

Accordo BCC di Gradara e Confcommercio Pesaro e Urbino

Leggi

«Dopo Roma niente potrà più essere come prima»

Anche noi eravamo a Roma lo scorso 18 febbraio alla grande Manifestazione organizzata da Rete Imprese Italia (Confcommercio, Confesercenti, Cna, Confartigianato, Casartigiani) per protestare contro la politica fiscale, la burocrazia, la mancanza di credito per le imprese e per richiedere a Governo e forze politiche l’attenzione che sinora il mondo delle imprese del commercio, del turismo e dell’artigianato non hanno mai avuto. “Riprendiamoci il futuro - Senza impresa non c’è Italia” era lo slogan della Manifestazione all’avvio delle consultazioni per la nascita del nuovo Governo è sicuramente un fatto positivo. Ora i politici e partiti non possono più fare finta di niente! Non possono più evitare di considerare che sono le piccole e medie imprese, la vera locomotiva dello sviluppo del Paese; non possono più continuare ad aumentare le tasse e soffocarci di burocrazia; non possono più pensare solo alla grande industria dimenticandosi di approvare una seria politica nazionale del turismo.
Nella nostra Provincia, Confcommercio negli ultimi anni ha organizzato Assemblee pubbliche, gazebo e raccolta di firme per chiedere il taglio degli sprechi e dei costi della politica, la riduzione delle tasse e l’abolizione dell’IRAP per ridare fiato ai consumi ed aprire i rubinetti del credito. Ma la politica è stata assente. Un silenzio assordante.
Ora nulla potrà essere più come prima.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies