Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

35 anni di buona cucina e bellezze del territorio

La manifestazione avrà inizio il 7 aprile 2018Leggi

Convenzione CONFCOMMERCIO con BIO LAB SRL

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Fossombrone si fa bella alla Bit

Fossombrone si fa bella alla Bit L'amministrazione insieme a Confcommercio gioca la carta del turismo culturale Nell'alleanza investiti 3lmila euro: «Una svolta epocale, occasione da non sprecare» IL parco archeologico Forum Sempronii al centro dell'attenzione alla Borsa di Milano LE ECCELLENZE FOSSOMBRONE Che si tratti di una svolta epocale è sotto gli occhi di tutti. L'intesa per la promozione turistica e culturale tra Comune di Fossombrone e Confcommercio si è ulteriormente qualificata alla Borsa Italiana del Turismo svoltasi a Milano. Dati più che promettenti: 46 mila visitatori, più di 2 mila 500 rappresentanti accreditati dei media italiani ed esteri in rappresentanza di 79 paesi di tutto il mondo. IL pacchetto «Grazie alla collaborazione tra Regione Marche e Confcommercio - viene evidenziato nella cittadina metaurense - è stato presentato il progetto "Itinerario della bellezza», iniziativa promossa dall'Associazione di categoria che mette in rete turisticamente le città di Urbino, Pergola, Sant'Angelo in Vado, Mondavio e Fossombrone». L'immagine del parco archeologico di Forum Sempronii è stata proiettata, tra le altre, a conferma di quali siano le potenzialità di Fossombrone anche nel turismo culturale. La conferenza stampa è stata tenuta dal vicepresidente del Consiglio Regionale Renato Claudio Minardi e dal direttore della Confcommercio Amerigo Varotti. Erano presenti anche il vicesindaco Katia Marcuccini e l'assessore al turismo e agli eventi Gloria Mei. Per l'anno in corso il Comune forsempronese ha investito 31 mila euro a sostegno dell'accordo con la Confcommercio in particolare per quanto riguarda la gestione delle strutture culturali. L'intesa sperimentale, già collaudata comunque negli ultimi mesi del 2017, nasce «perle note carenze d'organico del Comune che non è nelle condizioni di gestire direttamente tutte le attività facenti capo al servizio cultura» come si legge tra l'altro nel deliberato della giunta. Insomma un'innovazione importante rispetto al passato e che non mancherà di segnare una svolta di rilievo come si è appena visto. Stante oltretutto le potenzialità della cittadina metaurense alla luce delle ricchezze architettoniche, storiche e culturali di cui può vantarsi. Un capitolo che in passato non è mai stato affrontato in maniera adeguata. Importante il riferimento anche alla riapertura dello Iat e all'attività di promozione che potrà svolgere e consolidare nel tempo. L'anno cheverrà «Il 2018 sarà un anno straordinario per il turismo della nostra Regione e in particolare per la Provincia di Pesaro e Urbino- ha spiegato Minardi -alla Bit siamo riusciti a rappresentare con successo l'offerta turistica provinciale che comprende tutte le leve che attraggono turismo». Previsto un movimento di turisti interessante che anche Fossombrone saprà sfruttare viste le premesse. Occasione da non perdere per recuperare il troppo tempo perduto. Roberto Giungi Katja Marcuccini, Amerigo Varotti e Gloria Mei

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies