Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Nasce ASSO.M.I.T.O.

l’ Associazione dei Tour Operator di Confcommercio: Varotti nominato PresidenteLeggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Confcommercio e Riviera Banca ancora insieme nel 2020

Leggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Gradara - Gestione Rocca al Comune

Sulle recenti polemiche riguardanti l’unilaterale disdetta da parte di Peter Aufreiter della convenzione esistente tra la Sovrintendenza delle Marche, il Comune di Gradara e la Gebart per il biglietto unico per l’ingresso alla Rocca di Gradara ed ai camminamenti di Ronda, interviene il Direttore Generale della Confcommercio, Amerigo Varotti, che lancia una proposta dirompente: «la gestione della Rocca di Gradara è bene che passi al Comune».


«Spiace che l’amico Aufreiter pochi istanti prima di lasciare Urbino, il Palazzo Ducale ed il Polo Museale delle Marche abbia disdettato una convenzione che dal 2011 regolava i rapporti tra gli Enti e la Società che gestisce la biglietteria per la Rocca demaniale (e per Palazzo Ducale) e che è stata molto efficace in questi anni.
Tra l’altro la convenzione, oltre che semplificare ed agevolare i turisti (che con un titolo solo – ad un prezzo più conveniente – avevano l’ingresso alla Rocca ed ai camminamenti), garantiva entrate importanti al Comune di Gradara molto impegnato nella promozione turistica del “Borgo dei Borghi 2018”. Aufreiter è stato un grande Direttore ed un amico, ma questa azione è incomprensibile.

Forse però ciò ci consente di fare una valutazione più complessiva della gestione della Rocca di Gradara che, a nostro avviso, dovrebbe essere affidata dal MIBAC al Comune di Gradara. Non solo per le tante risorse che il Comune investe o è in grado di intercettare per la promozione turistica e la valorizzazione culturale della Rocca, ma anche per la necessaria flessibilità che è oggi necessaria per una fruizione maggiore dal punto di vista turistico della Rocca con giorni e orari di apertura maggiormente compatibili alle esigenze del turismo moderno.
Per questo confidiamo che il Ministro Franceschini possa attivare il percorso di affidamento della Rocca al Comune di Gradara. Sarebbe poi opportuno un accordo per la promozione condivisa tra le Rocche che nella nostra Provincia sono già gestite dai Comuni (Mondavio e Sassocorvaro ad esempio)».

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies