Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

Confcommercio e Creval si uniscono per sostegno del territorio

Leggi

Accordo BCC di Gradara e Confcommercio Pesaro e Urbino

Leggi

«Il Comune di Fano è settario» Duro attacco Confcommercio

Duro attacco Confcommercio Varotti sulla mancata adesione agli itinerari delle città sotterranee e della bellezza Insieme a Cecchini e Marcolini, il direttore critica l\'assessore che non coglie le opportunità

Per Amerigo Varotti, direttore provinciale della Confcommercio, il Comune di Fano è inadempiente, irrispettoso e settario. Il rappresentante di categoria si è sentito offeso e con lui la presidente Barbara Marcolini e il responsabile dell\'associazione Albergatori Luciano Cecchini, dall\'atteggiamento assunto dall\'amministrazione comunale nei confronti di due progetti promozionali proposti dalla associazione stessa: l\'Itinerario delle città sotterranee e l\'Itinerario della bellezza. Non solo, in questo caso, il Comune non ha aderito, dopo aver promesso un\'adesione di massima, ma ha lasciato passare molto tempo, senza dare una risposta definitiva. In sostanza ha deciso di non decidere, facendo sì che si perdessero diverse occasioni di promozione nei mercati europei del turismo più importanti. «Si parla tanto - ha detto Varotti - di destagionalizzare le proposte che possano attirare turisti nel nostro territorio, poi si lasciano sfuggire pacchetti come questi, che mettendo insieme diverse sinergie, costituiscono un\'occasione unica di attrazione. L\'assessorato al turismo si crogiola nel suo city brand, non sfruttando le occasioni offerte dalle associazioni di categoria; ma il turismo non si fa con gli striscioni e i gadget, si fa incontrando personalmente nelle fiere le agenzie di viaggio e gli operatori turistici offrendo loro delle attrattive uniche; eppure il Comune di Fano ha perso l\'occasione da noi offerta di essere presente alla borsa del turismo archeologico di Pestum e di Napoli, le maggiori iniziative del genere che si tengono in Italia. A Fano, si parla tanto di romanità e di aree archeologiche e poi queste vengono rese poco visibili anche agli stessi fanesi!». Fino ad oggi per Varotti l\'insistenza sulla promozione della Flaminia ha dato pochi risultati, a casa della scarsa informazione. Il progetto degli Itinerari della bellezza cui hanno aderito Urbino, Pesaro, Gradara, Pergola, Fossombrone, Mondavio e da ultimo Colli al Metauro, se fosse stato fatto proprio anche dal Comune di Fano, di risultati ne avrebbe potuti dare molti di più; eppure, il primo Comune a cui è stato presentato era stato proprio Fano. Una seconda occasione di risentimento è data dal modo in cui si organizzano i gemellaggi. La Confcommercio, a differenza di altre organizzazioni di categoria, non è stata coinvolta nel recente gemellaggio con la città spagnola di Gandia. «Anzi - ha detto Varotti - non siamo stati nemmeno invitati alla conferenza stampa di presentazione». Tale disattenzione, Barbara Marcolini l\'ha posta in evidenza anche nella vicenda del nuovo ponte dell\'Arzilla, in cui la Confcommercio non è stata minimamente coinvolta.


Da Il Corriere Adriatico

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies