Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Convenzioni

Associati e Viziati con le convenzioni ConfcommercioLeggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

CONVENZIONE ECO TECH

Sicurezza e salute nel luogo di lavoro- Richiedi un preventivoLeggi

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

Non riconosciuto lo stato di calamità alle Marche. Motivi politici?

Il non riconoscimento dello stato di calamità naturale per le Marche da parte del Governo Renzi è un insulto per i nostri territori e le nostre imprese. E ci chiediamo: forse che i danni, che hanno subito le imprese della nostra Provincia e delle Marche dalle ultime intemperie atmosferiche (nubifragi, allagamenti, esondazioni) sono meno appariscenti di quelli subiti dalle imprese della costa romagnola?
Perché i danni d i relativi sostegni economici sono stati riconosciuti dal Governo Renzi alla Emilia Romagna e non a Pesaro e alle Marche?Eppure il maltempo non si è fermato – negli stessi giorni, al Tavollo o al Marecchia!?
Viene da pensare che forse le motivazioni di questo rifiuto siano da ricercare in motivi di carattere politico, di ruolo dei politici pesaresi nel contesto nazionale; o del fatto che a maggio nelle Marche si vota mentre in Emilia Romagna qualcuno ha già vinto e quindi, magari, si pensa di utilizzare questo diniego in campagna elettorale sfruttando il malcontento di cittadini e imprenditori.
Si dirà che così penso male: ma come ricordava un politico della 1^ Repubblica (che non è molto diversa, visto il livello di corruzione, dalla Seconda): “A pensar male si va all’inferno, ma in genere ci si azzecca”!

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies