Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Accordo BCC di Gradara e Confcommercio Pesaro e Urbino

Leggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Convenzioni

Associati e Viziati con le convenzioni ConfcommercioLeggi

Prestiti e Fidi Pos, la Confcommercio sceglie la Bcc di Gradara per aiutare i suoi associat

Leggi

Si rafforza la sinergia tra Frasassi e Museo dei Bronzi di Pergola

il comune di Genga e il Consorzio Frasassi incontrano Ascom Pesaro

Dopo il patto di reciprocità già suggellato tra Consorzio Frasassi e Museo dei Bronzi di Pergola (gestito da Ascom Pesaro), si rafforza il sodalizio tra i due territori per una promozione turistica in piena sinergia.

Lunedì 5 agosto, Il sindaco di Genga Marco Filipponi e il vicepresidente del Consorzio Frasassi, Lorenzo Burzacca, hanno incontrato il Direttore Generale di Confcommercio-Imprese per l’Italia di Pesaro e Urbino/Marche Nord, Amerigo Varotti, nella sede del Consorzio Frasassi. Una stretta di mano a tre, per rafforzare ulteriormente il rapporto di collaborazione instaurato precedentemente tramite la firma del patto di reciprocità tra Museo dei Bronzi di Pergola e Consorzio Frasassi, con l’obiettivo comune di promuovere più intensamente, ed in maniera più organica, un turismo di settore che unisce patrimonio artistico ed ambientale. Un ‘fil rouge’ che già accomuna lo stesso target turistico.

«Un chiaro segnale di una visione d’insieme che allarga il proprio raggio d’azione e abbraccia una strategia inclusiva – afferma il sindaco di Genga, Marco Filipponi – in piena sintonia con il fine condiviso di istituire una rete di rapporti tra le realtà turistiche regionali, ed extraregionali, accomunate da caratteristiche di omogeneità territoriale e di proposta».
«La rete tra le eccellenze marchigiane – afferma il Direttore Generale di Confcommercio-Imprese per l’Italia di Pesaro e Urbino/Marche Nord, Amerigo Varotti – in primis le grotte di Frasassi e il Museo dei Bronzi di Pergola, consente lo sviluppo del turismo nella regione della bellezza declinata all’infinito -prossimo passo l’accordo con tutti i musei del circuito dell’itinerario della bellezza: Fossombrone, Mondavio e Sant’Angelo in Vado».

Dunque un felice connubio, non solo turistico, che ben esprime la volontà di Genga e delle Grotte di Frasassi di diventare, con i suoi 250.000 ed oltre di visitatori annui, il punto di riferimento e il motore di sviluppo di un sistema integrato sul piano istituzionale e relazionale, capace di sviluppare politiche economiche, culturali e ambientali straordinarie.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies